Sconfitta pesante per la Migross Asiago, cade sul ghiaccio Lubiana

Va in scena sul ghiaccio dell’Olimpia una partita molto importante per disegnare la classifica dell’AlpsHL. Il Lubiana è una diretta inseguitrice di un Asiago che ha il duplice obiettivo di tenere gli Sloveni a distanza e provare ad avvicinarsi a Renon e Jesenice, impegnati nello scontro diretto per la prima posizione.

Primo periodo dove regna l’equilibrio, ma con i Giallo Rossi che sembrano in grado do controllare il gioco e, almeno nella prima parte, si presentano con più regolarità davanti alla porta di Kristan. Lo Special team offensivo Stellato non concretizza 4 minuti di superiorità, pur giocando un buon Power Play, con Bardaro che non realizza la miglior occasione su assist di Nigro. La svolta del periodo al 11.43, Rosa perde un ingaggio in zona difensiva, il puck arriva direttamente a Habar che batte Cloutier. Dopo il vantaggio il Lubiana trova entusiasmo e mette maggior pressione alle difesa Giallo Rossa senza però  trovare la via del raddoppio. A 4 minuti dal termine, in contropiede 3 contro 2, Scandella cerca un assist per Magnabosco ma tutto si conclude con un nulla di fatto. Le squadre vanno al primo intervallo con l’olimpia che conduce per 1 a 0.

La Migross, costretta ad inseguire,  si presenta nel 2’ tempo aggressiva sul ghiaccio. Al 6’ minuto Scandella, lanciato in velocità, spreca da solo davanti al portiere. Al 10’ minuto una bella combinazione Scandella-Nigro fallisce all’ultimo passaggio. Poi tocca a Bardaro ,in azione solitaria, vedere il  proprio tiro bloccato da un Kristan impeccabile fra i pali. Anche in superiorità numerica il reparto offensivo Giallo Rosso non riesce trovare il pareggio. Verso la fine del terzo il Lubiana mette alla prova la retroguardia dell’Asiago, ma Cloutier si fa sempre trovare pronto. Si va al secondo intervallo con i padroni di casa ancora avanti di un gol.

Nel terzo periodo i Giallo Rossi cedono di schianto, concedendo 3 reti agli Sloveni senza mai trovare la via del Gol. Dopo 2 minuti Ulamec trova il raddoppio. Passano solo 120 secondi ed arriva la doccia fredda per Cloutier, battuto da Uduc, abile a recuperare un disco respinto dalla balaustra e a spingerlo in rete. La reazione della Migross non è efficace, le occasione costruite non mettono mai veramente in difficoltà la difesa di casa. Al 49’ arriva il gol del 4-0 definitivo, Cloutier concede un rebound e Kralj è rapido nel ribadire in rete.

Dura lezione per gli uomini di Barrasso, che perdono il treno che li avrebbe mantenuti in contatto con la prima posizione, e che vedono avvicinarsi in modo pericoloso squadre competitive come Feldkirch, Val Pusteria e Olimpia Lubiana. Appuntamento all’Odegar, Sabato 02 Dicembre, con lo Zel am See per trovare subito il riscatto.

HK SZ Olimpija – Migross Asiago 4-0

Tabellino:

Per Time Score GS Team Scored by Assist by Assist 2 by
1 11:43 1:0 EQ HKO Hebar A. (84) Zajc M. (88) Kralj M. (83)
3 42:05 2:0 EQ HKO Ulamec L. (97) Chvatal A. (5) Zibelnik A. (4)
3 44:41 3:0 EQ HKO Uduc A. (10) Zibelnik A. (4) Groznik B. (6)
3 49:22 4:0 EQ HKO Kralj M. (83) Hebar A. (84) Zajc M. (88)

HK SZ Olimpija:  Kristan (Spreitzer); Zibelnik Andraz; Chvatal Aljaz; Groznik Bostjan; Zorko Luka; Cepon Kristjan; Uduc Aljaz; Grahut Nik; Orehek Janez; Kuhar Filip; Pesjak Miha; Koren Gal; Snoj Crt; Selan Maks; Batic Uros; Kralj Matic; Hebar Andrej; Zajc Miha; Sitar Nik; Ulamec Luka

Migross Asiago: Cloutier ( Longhini ); Forte Francesco; Sullivan Michael; Scandella Giulio; Olivero Simone; Dal sasso Davide; Tessari Matteo; Miglioranzi Enrico; Stevan Michele; Casetti Lorenzo; Nigro Anthony; Pietroniro Phil; Conci Davide; Benetti Federico; Foltin Josef; Bardaro Anthony; Pace Fabrizio; Rosa Marco; Magnabosco Jose Antonio

 

Foto in copertina realizzata da David S. Wassagruba

Lascia un commento

Rispondi