Cinquanta Sfumature di Alessia-Benessere Interiore come Forma di Accoglienza Relazionale

Le indicazioni socio-relazionali ci hanno sempre fatto assorbire il messaggio che se non si sta bene con noi stessi, non si potrà mai star bene con un’altra persona e che non si riuscirà, quindi, ad avere una relazione di successo, realtà applicabile sempre o ci sono dei casi che ne sfatano il mito?

Il malessere interiore colpisce una buona fetta della popolazione e le cause sono molteplici, a volte molto serie e comprensibili altre volte ingiustificabili perchè nonostante si abbia tutto si disprezza la vita che è un dono prezioso. Vorrei focalizzare la mia attenzione su questi casi che non hanno motivo d’essere, perchè vivere male, pseudo depressi e con pensieri molto negativi quando si ha tutto? Il target a cui mi rivolgo non è quello delle super star che a causa di eccessi di varia natura si abbandonano, spesso, a se stessi, ma quello della persona comune che ha tutto dalla famiglia, al lavoro, ai suoi hobby ed ha anche una discreta apparenza fisica e nonostante tutto si abbatte. Cosa c’è quindi che non va?

Il problema di questo tipo di persona è che non esiste un problema ma con l’auto giustificarsi di aver un carattere fragile e tante altre motivazioni paradossali, risponde a se stesso per l’auto flagellazione di cui è vittima consapevole. Io non do scusanti a questa cerchia di uomini perchè è come offendere chi soffre veramente e chi tutti i giorni lotta per vedere almeno un tramonto in più; molte volte quando capita loro qualcosa di veramente grave capiscono l’enorme stupidità del loro pregresso esistenziale ed iniziano a dare un valore concreto al miracolo chiamato vita.

Questo modo di vivere egoistico e viziato oltre che a danneggiare il protagonista, è la via principale per le delusioni affettive. La negatività che ci si porta dentro una volta inseriti in un contesto relazionale verrà trasmesso al partner che inizialmente potrebbe anche porgere l’altra guancia ma per quanto? Le relazioni tossiche non hanno molta vita, perchè il partner “vittima” non avendo un equilibrio decente sconvolgerà nel tempo chi un benessere interiore lo ha, trasmettendo paranoie, fobie, timori, instabilità e dipendenza affettiva per colmare i propri vuoti che sono tutti elementi che dovrebbero esser depennati in una relazione sana. Vi sono i rari casi delle persone crocerossine ma per quanto durerà questo spirito di beneficenza?

La soluzione esiste anche per i masochisti ed è quella di fare un percorso interiore da soli e se fosse necessario con il supporto di un esperto, per riuscire a ritrovare se stessi e così dar un senso profondo e positivo alla propria esistenza. Una volta diventati persone nuove e cariche di positività, la potenzialità attrattiva salirà vertiginosamente e di conseguenza i successi in amore. Amare se stessi e star bene con il proprio io è e rimarrà sempre l’unica chance per riuscirci anche in coppia.