PMI ed export, fondo europeo finanzia corsi per internazionalizzazione

Continua il progetto “Export facile per le PMI “, promosso ed attuato da ESAC Formazione  con Confcommercio  Vicenza, allo scopo di trasferire alle aziende del terziario del territorio le conoscenze più specifiche per  agire in un mercato ormai globalizzato, ricercando all’estero nuove opportunità di crescita.

In pratica, si tratta di un percorso formativo specifico, per titolari, collaboratori, consulenti, dipendenti delle aziende di import ed export del settore del commercio B2B,  che offre molte opportunità per rafforzare le proprie competenze tecniche  e linguistiche su  alcuni temi  fondamentali  per la negoziazione aziendale, la gestione delle offerte  e l’acquisizione di importanti commesse nei mercati internazionali, attraverso gare pubbliche. Il progetto offre alle piccole e medie aziende vari step di formazione specifica, senza alcuna spesa in quanto Esac ha ricercato ed ottenuto che l’azione sia totalmente finanziata dal Fondo Sociale Europeo. Quattro gli approfondimenti in programma tra settembre e ottobre al Centro Formazione Esac di Creazzo. Il primo, che inizierà il 10 settembre, verterà sulla “Contrattualistica Internazionale”. Si analizzeranno da un punto di vista operativo, tutti gli aspetti relativi ai contratti internazionali più utilizzati, come il contratto di concessione di vendita e di Agenzia, il contratto di franchising e joint venture, le condizioni generali di vendita e di acquisto  e la gestione delle controversie legali. Il corso ha una durata complessiva di 24 ore. Saranno invece “Le gare di appalto internazionali” al centro di un altro corso, sempre per un totale di 24 ore, in partenza il 20 settembre. Si prenderanno in esame i principi comunitari di disciplina degli appalti pubblici per affrontare poi via via altri argomenti, quali la lettura di un bando di gara pubblica all’estero, le procedure ed i  criteri di aggiudicazione, gli aspetti strategici e negoziali di aggiudicazione delle gare, la predisposizione dell’offerta ecc.. Un capitolo sarà poi dedicato alla comunicazione, con l’intervento formativo dal titolo “I social per competere all’estero: il content marketing” (16 ore, con inizio il 18 settembre), focalizzato su come scrivere testi efficaci per la comunicazione offline ed online, con particolare riguardo anche al  “Content “  in lingua inglese. Infine, dal 24 settembre, prenderà il via il corso “Aspetti culturali e dinamiche commerciali : public speaking”, che si concentra, in 12 ore di lezione, su due aspetti utili nelle negoziazioni con l’estero:   il Public speaking in lingua inglese ed ilbody language  dei clienti stranieri