Vicenza-Pro Vercelli, fondamentale vincere. Le dichiarazioni di Mister Bisoli

Sarà un crocevia per il campionato del Vicenza. E’ vero che con quella di oggi mancano ancora 7 giornate alla fine, quindi tutto può ancora succedere, ma contro la Pro Vercelli serve la vittoria per la classica spinta morale. La vittoria che può far girare tutto dritto per affrontare poi le ultime partite col piglio giusto.

A Latina si è visto un Vicenza caratterialmente e fisicamente più vivace rispetto al recente passato, proprio per questo trovare continuità oggi significherebbe costruire solide basi per un finale di stagione da vivere con determinazione e consapevolezza dei propri mezzi.

Il calendario del dopo Pro Vercelli non è affatto agevole, anzi. Trasferta a Benevento, il Novara al Menti, super derby a Verona, la Ternana in casa, altro derby a Cittadella e, infine, l’ultima giornata vede la gara interna con lo Spezia. Tutte partite insidiose contro avversari in lotta per ottenere play off o uscire dalle sabbie mobili dei play out. Ecco, allora, una ragione in più per agguantare i tre punti oggi, in uno stadio Menti che sicuramente sarà gremito di tifosi pronti a supportare la squadra fino alla fine.

 

Solo la compattezza e la bravura del gruppo –dichiara Mister Bisoli – ci ha permesso di vincere a Latina. Chi si sta allenando con continuità sta bene, chi si allena con meno continuità ha una condizione minore. Ma è il momento di stringere i denti, perché la partita con la Pro Vercelli sarà bella ed è una partita da giocare. Ci ha dato il conforto che ci siamo, abbiamo voglia di salvare il Vicenza e lunedì sarà una partita che può rimettere in discussione tutte le certezze della Pro Vercelli. Sarà una sfida fondamentale, ci vorrà l’aiuto del pubblico, abbiamo bisogno di loro, la società ha fatto una grande promozione come contro il Pisa e ci auguriamo che rispondano come hanno sempre fatto e, sappiamo, che sono con noi. Il gruppo? E’ molto importante, è molto responsabilizzato. E’ un gruppo che ti può dare gioie se la stagione parte in discesa, al contrario con la personalità di questo gruppo si rischia di cadere con la faccia per terra. La personalità non si insegna, o ce l’hai o non ce l’hai. E il gruppo sta patendo le pene dell’inferno per la stagione che sta vivendo. Il gruppo ha voglia di ottenere qualcosa, questo conta e vuole salvarsi. La Pro Vercelli? Ha fatto più punti di tutti nelle ultime 9 partite, ha preso giocatori molti esperti, che le hanno permesso nei momenti bui di portare a casa anche uno 0-0. Rolando Bianchi? So che professionista è, so che impatto ha sulla partita. Ma noi abbiamo difensori e centrocampisti che possono combattere. Gli auguro di fare bene, ma dalla prossima partita. Dentro l’area è uno degli attaccanti più forti della Serie B“.